teknoumbra impianti fotovoltaici
(+39) 075 5997378
telefono impianti fotovoltaici
(+39) 075 5997378
facebook teknoumbra fotovoltaici
mail impianti fotovoltaici
telefono impianti fotovoltaici
mail impianti fotovoltaici
(+39) 075 5997378
info@teknoumbra.com
italia solare
MEMBRO
facebook teknoumbra fotovoltaici
fotovoltaici
linkedin impianti fotovoltaici
fotovoltaici
fotovoltaici
Vai ai contenuti

Menu principale:


IMPIANTI FOTOVOLTAICI CASALINGHI

LE DOMANDE FREQUENTI FAQ SUL FOTOVOLTAICO CON RISPOSTE  DEL 2020


IL RISPARMIO ENERGETICO PER LE BOLLETTE ELETTRICHE ED ACQUA CALDA



          
È POSSIBILE SCONNETTERSI DALLA RETE ELETTRICA REALIZZANDO UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO?

Non è possibile sconnettersi dalla rete elettrica ed evitare le bollette elettriche. Bisognerebbe realizzare un impianto fotovoltaico con batterie talmente grandi da non essere più conveniente. Soprattutto per i mesi invernali in cui nelle giornate nuvolose le batterie faticano a ricaricarsi.
Quello che bisogna inseguire è il risparmio delle bollette elettriche elettriche e del gas che sia il maggiore possibile. Utilizzando in maniera intelligente l'energia prodotta dai pannelli fotovoltaici si può ad esempio utilizzare in maniera gratuita gli elettrodomestici e fare acqua calda.


SÌ PUÒ INSTALLARE UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO CON BATTERIA?

Certamente. Si può installare un impianto fotovoltaico senza batterie, quindi con consumo di corrente prodotta solo nelle ore diurne.
Oppure con batteria che mette a disposizione l'energia prodotta anche per essere utilizzata  nelle ore notturne.


INSTALLANDO UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO POSSO SCALDARE CASA?

Se l'impianto di riscaldamento è provvisto di caldaia e termosifoni non è consigliabile cambiare caldaia con una elettrica a pompa di calore, in quanto l'impianto è ad alta temperatura. Se il riscaldamento è a pavimento si può prendere in considerazione una caldaia a pompa di calore elettrica, verificando che l'immobile sia ben coibentato.  
Installando split aggiuntivi a pompa di calore questi possono scaldare gli ambienti gratuitamente nelle ore diurne.


E' POSSIBILE ALIMENTARE L'ARIA CONDIZIONATA CON L'IMPIANTO FOTOVOLTAICO?

Si, l'impianto di condizionamento che lavora con la corrente elettrica può essere mandato gratuitamente con l'energia elettrica prodotta dai pannelli fotovoltaici. Nelle ore maggiormente calde delle giornate estive l'impianto fotovoltaico lavora appieno quindi si concilia molto bene per alimentare l'impianto di condizionamento.


È POSSIBILE FARE ACQUA CALDA SANITARIA CON L'IMPIANTO FOTOVOLTAICO?

Si. Si può installare un accumulo termico dotato di sistema di riscaldamento elettrico. Esistono boiler elettrici a pompa di calore quindi a basso consumo. Addirittura sono intelligenti perchè memorizzano le abitudini di assorbimento dell'acqua calda, facendola trovare pronta per tali orari, Inoltre funzionano tutto l'anno, basta che c'è un ora di sole al giorno per avere acqua calda per la doccia e lavare.
Invece i pannelli termici lavorano solo da maggio ad ottobre per cui sono sconsigliati.


TEMPI DI REALIZZAZIONE PER UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO ?

La tempistica di realizzazione di un impianto fotovoltaico casalingo è molto veloce. In due settimane il materiale è fatto consegnare, e l'installazione può essere eseguita. La pratica di richista di allaccio ad E-distribuzione è la fase più lunga, in quanto impiega circa due mesi per tutte le varie fasi burocratiche richieste.


QUALI PANNELLI FOTOVOLTAICO UTILIZZATE?

Si utilizzano sempre materiali di ultima generazione, non fa magazzinaggio, per cui moduli ed inverter vengono acquisiti ad impianto confermato.
Sono sempre selezionati i fornitori su tutto il territorio nazionale che offrano migliori prezzi ed alte referenze, di modo da offrire al cliente il servizio migliore possibile.


TEMPI DI ALLACCIO E MESSA IN FUNZIONE DELL'IMPIANTO FOTOVOLTAICO

L'ing. Massinelli esegue ed è specializzato dal 2005 in tutte le pratiche per impianti fotovoltaici. La pratica di richiesta di allaccio a E-Distribuzione avviene in più fasi, dalla richiesta di allaccio, alla conferma del preventivo di allaccio, alla fine lavori, e presentazione del report e regolamento di esercizio ad E-distribuzione. Ma il cliente non si dovrà preoccupare di niente in quanto saranno predisposte tutte le pratiche necesarie.


QUALI ALTRE PRATICHE SONO NECESSARIE PER L'IMPIANTO FOTOVOLTAICO?

Innanzitutto è necessaria la richiesta di installazione al Comune,
Se è presente un vincolo ambientale è necessaria la pratica in Sovrintendenza
Inoltre la pratica a Terna per la richiesta di allaccio alla rete lettrica nazionale.
Infine ad impianto allacciato è necessaria inviare la pratica al Gse per lo Scambio sul Posto.
Ultima pratica è quella all'Enea per la richiesta di detrazione fiscale.


UTILIZZATE UNA GAMMA DI MODULI ED INVERTER UNICI ?

No. Il mercato è in continua evoluzione. Teknoumbra segue con attenzione l'evolversi della tecnologia, guardando e tutte le possibili alternative del momento per moduli fotovoltaici, inverter, batterie di accumulo.
Consigliando quindi al cliente la scelta ottimale per la sua situazione specifica con un occhio speciale al prezzo migliore, alla qualità , alle garenzie offerte.


SE INSTALLO UN IMPIANTO DI 3KW QUESTA POTENZA SI SOMMA AI 3KW DEL CONTATORE?

La potenza prodotta dall'impianto fotovoltaico in ogni momento si somma alla potenza massima prelevabile dalla rete elettrica, che per un utenza da 3kW è di 3,3kW (c'è il 10% di esubero di assorbimento). Qundi la potenza a disposizione dipende dal momento di insolazione sui moduli fotovoltaici: se l'impianto fotovoltaico sta producendo 1kW allora la potenza a disposizione per l'utenza domestica è 2+3,3=5,3kW. Di notte il fotovoltaico non produce per cui la potenza a disposizione è solo quella della rete elettrica 3,3kW.


risparmio energetico con impianto fotovoltaico

Altre domande frequenti faq sugli impianti fotovoltaici fatte dai clienti


UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO DA 3KW PRODUCE 3KW DI POTENZA?

Un fotovoltaico di potenza 3kw significa che la potenza nominale è 3kW che corrisponde alla somma delle potenze nominali dei moduli fotovoltaici installati. Ad esempio può essere costituito da 10 moduli di potenza nominale da 300W.
Altra cosa è la potenza prodotta dall'impianto fotovoltaico. Questa varia in ogni momento e dipende dall'insolazione al momento sui moduli fotovoltaici.
Di notte la potenza prodotta è nulla. Di giorno la potenza cresce piano piano la mattina, arriva ad un picco nelle ore centrali della giornata a mezzogiorno, e ricala fino a spegnersi nel pomeriggio. La produzione dipende dalle condizioni atmosferiche del momento e dall'altezza del sole a seconda del perdiodo dell'anno.
Comunque per un impianto da 3kW la produzione potrà essere al massimo ad esempio di 2,5kW nelle ore centrali della giornata ed in giorni estivi.


UN IMPIANTO DA 3KW PUO' BASTARE PER I MIEI CONSUMI ELETTRICI?

Un fotovoltaico non basta mai per i totali consumi di un utenza domestica.  
L'impianto fotovoltaico produce energia di giorno e in maniera ottimale in presenza di luce solare piena diretta.
Senza batteria riesce ad abbassare i consumi della bolletta elettrica per i consumi diurni, quantificando l'abbassamento della bolletta elettrica il risparmio è del 30% del costo annuo. Sarà più alto nelle giornate estive, minore nei giorni invernali.
Tale risparmio va sommato alla detrazione fiscale del 50%, ai proventi della vendita di energia in eccesso prodotta, ai possibili risparmio di gas producendo acqua sanitaria calda con elettricità.
Maggiormente si riesce a portare i consumi sulle ore di insolazione , tipo innaffiatura lavatrici e lavastovigli, e maggiore aumenta il risparmio delle bollette.


SE INSTALLO UN IMPIANTO DI POTENZA MAGGIORE AUMENTA IL RISPARMIO?

L'impianto fotovoltaico giusto per i propri consumi domestici va dimensionato in base ai consumi diurni. Se si aumenta la potenza installata l'energia prodotta in eccesso non assorbita dai consumi propri va ceduta alla rete elettrica. Il Gse la ripaga con la convenzione dello Scambio sul Posto , ma ad un prezzo inferiore rispetto al costo di acquisto della stessa. Per avere un'idea di può acquistare in bolletta ad un costo oneeri inclusi di 0,22euro a kwh mentre il Gse ripaga 0,10euro a kwh. Non conviene quindi aumentare la potenza di produzione in quanto il costo in più non consiste un buon investimento. La convenienza ottimale è per un impianto fotovoltaico di potenza ottimizzata per il risparmio e l'abbassamento al meglio della bollette elettriche.


E' POSSIBILE RISCALDARE CASA CON L'IMPIANTO FOTOVOLTAICO?

I moduli fotovoltaici producono energia elettrica nelle ore diurne. Tutti gli utilizzi che consentano di risparmiare in queste ore utilizzando energia elettrica sono una buona pratica. Il riscaldamento della casa con elettricità è possibile installando split ad aria a pompa di calore in alcuni ambienti. Nelle ore diurne di insolazione agiscono gratuitamente, mentre nelle ore notturne lavorano con assorbimento di energia dalla rete.
Se parliamo di riscaldamento con impianto a caldaia bisogna verificare se l'impianto ri riscaldamento è a pavimento (acqua a bassa temperatura) oppure a termosifoni (ad alta temperatura dell'acqua). E come è la coibentazione dell'immobile. Qualora il riscaldamente è a pavimento e la casa è ben coibentata allora si può ipotizzare di optare per una caldaia a pompa di calore che lavora ad energia elettrica, quindi gratuitamente nelle ore diurne utilizzando l'energia dei moduli fotovoltaici.
Nelle ore notturne lavora con assorbimento dalla rete, ma la casa arriva a quelle ore già in temperatura alta, quindi risparmiando sul riscaldamento notturno.

  
CI SONO CONTRIBUTI PER L'INSTALLAZIONE DI MODULI FOTOVOLTAICI?

Si. Per i privati è prevista la detrazione fiscale del 50% in 10 anni sull'intero importo dei lavori "chiavi in mano" compresa l'iva.
La stessa iva è inoltre agevolata al 10%.
Questi due contributi sono molto forti.
Si sommano al fatto che i prezzi dei materiali fotovoltaici sono molto scesi negli ultimi anni.
Ed al fatto che l'energia elettrica prodotto dai pannelli fotovoltaici può essere impiegata in differenti modi, quali produrre acqua calda sanitaria, scaldare casa, cucinare, utilizzo di elettrodomestici luci ecc, con conseguente abbassamento di bollette di luce e gas.
Infine l'energia in eccesso, prodotta e non autoconsumata, viene immessa in rete elettrica quindi può essere venduta e viene remunerata dal Gse con la covenzione di scambio sul posto, e ripagata sul conto corrente dell'intestatario dell'impianto fotovoltaico con un bonifico annuo.


CONVIENE VENDERE ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DALL'IMPIANTO FOTOVOLTAICO?

Non conviene fare un impianto fotovoltaico con lo scopo unico di vendere energia elettrica alla rete elettrica.
Conviene invece fare un impianto fotovoltaico con lo scopo di risparmiare sulle bollette elettriche. In aggiunta a questo bene venga che parte di energia, prodotta in eccesso e non consumata, venga venduta.
L'acquisto di energia dalla bolletta elettrica può costare, comprensivo di oneri, circa 0,25 euro a kWh. Mentre nella vendita viene remunerato il costo fisso senza oneri, circa 0,10 euro a kWh. Ecco perchè conviene considerara il risparmio delle bollette piuttosto che la vendita dell'energia elettrica.
Pertanto l'impianto fotovoltaico deve essere dimensionato tenendo conto dei consumi domestici casalinghi, in base agli utilizzi che si fa dell'energia elettrica, a quante persone abitano nell'abitazione.


COSA POSSO FARE SE HO GIA' UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO MA VOGLIO AUMENTARLO?

E' possibile aumentare l'impianto fotovoltaico con moduli ed inverter aggiuntivo. Bisogna verificare se l'impianto fotovoltaico presente è in conto energia, se c'è disponibilità di superficia ben esposta in copertura per installare moduli fotovoltaici ulteriori. Se è conveniente installare un impianto fotovoltaico ulteriore aggiuntivo in base ai consumi domestici ulteriori che non vengono coperti dall'impianto fotovoltaico attuale.
E' possibile installare un impianto di accumulo a batteria per utilizzare di notte l'energia elettrica prodotta di giorno. Questo impianto a batteria viene installato senza variare l'impianto fotovoltaico esistente, ma aggiungendolo "in cascata" all'impianto esistente.




Teknoumbra è di supporto per problematiche in merito agli impianti fotovoltaici


DOVE OPERA TEKNOUMBRA
Può seguire impianti fotovoltaici su tutto il territorio nazionale tramite un supporto a distanza.


MODULO DI CONTATTO
(oppure scrivi a: info@teknoumbra.com )





   
        
Sei nella pagina Domande frequenti faq sul fotovoltaico ed il risparmio energetico - Torna alla Home

DOVE SIAMO
Via Volumnia 38/B
Loc. Ponte San Giovanni
06135 Perugia (PG)   


Teknoumbra di Ing. Andrea Massinelli è specializzata nella progettazione e pratiche per impianti fotovoltaici dal 2005 a supporto di privati, aziende e ditte installatrici.
(+39) 075 5997378

ORARI DI APERTURA
Dal lunedì al venerdì
8.00/13.00 15.00/19.00

info@teknoumbra.com


0755997378  info@teknoumbra.com

DOVE SIAMO
Perugia Loc. Ponte San Giovanni
Via Volumnia 38/B

Teknoumbra vanta una specializzazione specifica in impianti fotovoltaici dal 2005 a supporto di privati, aziende e ditte installatrici.

ORARI DI APERTURA Dal lunedì al venerdì  8.00/13.00 15.00/19.00
TEKNOUMBRA
Ing.Andrea Massinelli

Torna ai contenuti | Torna al menu